Chiamaci: +39 02 94756370     Scrivici: info@verdeventuno.it     Newsletter    
Dynamo D6

Dynamo D6 - Il Cubo

Dynamo

E’ la versione cubica del progetto Dynamo. Riprendendo la trattatistica platonica, il Cubo rappresenta la terra, simbolo che ben si sposa con Gaia: un cubo nero, dalle linee pulite e minimali, arricchito se richiesto da una rigogliosa copertura verde. Il valore prettamente funzionale, demandato ai pannelli solari termici e fotovoltaici, è affiancato a quello estetico. Il cubo è, per consuetudine, una forma riconosciuta ed accettata da tutti, portatrice di ordine e perfezione. Il colore nero è inoltre indicatore di eleganza e precisione.
Grazie alla sua forma regolare e reiterabile Dynamo D6 può essere installato in serie e trova svariati scenari d’inserimento. E’ in grado di climatizzare in caldo e in fresco una superficie di circa mille metri quadrati di un edificio energetico in classe A, di produrre acqua calda sanitaria per l’utilizzo giornaliero di 20 persone e di produrre energia elettrica coprendo fino all’intero fabbisogno dell’edificio, se necessario. Grazie alla sua reiterabilità può rendere indipendenti anche edifici di grandi dimensioni.
L’utilizzo di Gaia, rispetto ad un sistema energetico tradizionale, può evitare annualmente l’emissione di circa 30 tonnellate di CO2.

Prezzo: a partire da euro 49.500

Come funziona

Dynamo

Utilizzare al meglio l’energia del sole e la ricchezza della terra, regalando comfort, indipendenza ed efficienza alle persone: questo è l'obiettivo del D6.

All’esterno del cubo, proprio sulle superfici quadrate, sono posizionati dei collettori solari termici di nuova generazione, mentre nel suo intorno viene posizionato un pavimento fotovoltaico. L’interno del cubo è a tutti gli effetti uno spazio tecnico nel quale trovano posto una pompa di calore geotermica reversibile, un accumulo termico inerziale e una batteria elettrica.

Dynamo D6 è pensato per funzionare perfettamente sia in inverno, fornendo calore per il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria, sia in estate, sottraendo calore agli ambienti interni rinfrescandoli e contemporaneamente continuando a produrre acqua calda sanitaria.

Dynamo

Durante il ciclo di riscaldamento, la pompa di calore acquisisce energia termica sia dai pannelli solari che dalla geotermia, mentre durante l’estate la pompa di calore inverte il suo ciclo, considerando l’ambiente da climatizzare come una sorgente calda da cui sottrarre calore. Quest'ultimo può essere convogliato nel terreno, che funge da dissipatore termico.
L’eventuale energia in eccesso può essere inviata al circuito geotermico per rigenerare le caratteristiche termo fisiche del terreno e garantirne le performance nel tempo.

L’impianto fotovoltaico in abbinamento al sistema di produzione del calore collabora alla fornitura di energia elettrica necessaria per alimentare la pompa di calore e gli ausiliari di bordo. Quando la produzione è elevata, una batteria elettrica accumula l’energia in surplus, e tramite un inverter la invia alle utenze.

Dynamo D6

Le Tecnologie

Solare Termico

Solare Termico: Le superfici verticali esposte a Est, Sud ed Ovest sono realizzate con pannelli solari termici. Ogni superficie laterale è composta da due pannelli solari affiancati. I pannelli solari hanno un vetro ed una finitura nera, per ottimizzare la captazione solare e donare un aspetto elegante.

Dynamo

Pavimento fotovoltaico

Il cubo è circondato da una pavimentazione formata da speciali piastrelle fotovoltaiche. La superficie è idonea al calpestio e pensata
per un utilizzo esterno. Le piastrelle sono di dimensione standard 600x600 mm e possono essere realizzate con differenti finiture a seconda del grado di trasparenza richiesto.

Dynamo

Geotermia Superficiale

La componete geotermica del sistema multi sorgente è costituita dalla tipologia a palizzata.
Le tubazioni che costituiscono il canale del fluido termovettore, si intrecciano in un disegno simile a quello di una palizzata, confluendo, ai due estremi, in un collettore geotermico. L’impianto viene interrato di pochi metri in corrispondenza della collocazione del cubo, questo per minimizzare le dispersioni ed aumentare l’efficienza.

Dynamo

Il sistema di gestione

Le tecnologie a corredo di Dynamo D12 vengono gestite da un sistema computerizzato in grado di ottimizzare i flussi. Componenti hardware e software in sinergia gestiscono i flussi energetici in entrata e in uscita dalla macchina, con l’obiettivo di massimizzare ogni singolo kwh prodotto e di limitare il più possibile gli sprechi. Il sistema può essere gestito in remoto dal cliente attraverso un'app realizzata ad hoc attraverso la quale si potrà verificare in real time l’efficienza della macchina, l’energia accumulata e quella prodotta, ed eventuali anomalie di funzionamento.

Dynamo

Batterie elettriche

Un sistema di batterie immagazzina l'energia prodotta dal sistema fotovoltaico.
L'energia accumulata può essere utilizzata per il funzionamento di Dynamo o per l'alimentazione delle altre utenze interne all'edificio.

Dynamo

Accumulatori termici

Gli accumuli termici assicurano una costante presenza di energia per il riscaldamento, il raffrescamento e la produzione di acqua calda e consentono di ottimizzare l'efficienza energetica globale della macchina.

Dynamo

Tetto verde

Dynamo utilizza le potenzialità della natura senza danneggiarla; il tetto verde, realizzabile su richiesta , rappresenta il forte legame tra tecnologia e ambiente.

Dynamo

La Struttura

Dynamo
Dynamo
Dynamo

D6 è composto da un telaio metallico tubolare a sezione quadrata (70x70x3), e la sua struttura, pensata per essere smontata e trasportata, è interna ed è coperta da pannelli solari e da elementi metallici di finitura. La saldatura viene esclusivamente realizzata in stabilimento per mantenere tutti gli standard di qualità ed efficienza.

Lo scheletro della struttura è realizzato da un quadrato di tubolare posizionato orizzontalmente come base ed agganciato mediante staffe al battuto di cemento armato della platea. Agli spigoli del quadrato vengono saldati gli elementi ad incastro che servono da fissaggio ai quattro pilastri d’angolo. La struttura si chiude con un secondo quadrato di copertura incastrato anch’esso ai pilastri con elementi angolari.

La porta è un pannello unico, ma al suo interno ospita un disegno pentagonale in profilo metallico tubolare con sezione 30x30x2. In alto a sinistra infine può essere posizionato un display digitale collegato al sistema multi sorgente interno in grado di riportare i valori di produzione energetica raggiunti.

Scarica la scheda tecnica